Intervista ad Oliviero Toscani

Posted in Fotografi with tags , , , , , , on 2 aprile 2009 by MarcoX

Oliviero ToscaniNavigando tra i siti di fotografia mi sono imbattuto in un video realizzato da JumperTV che riporta un’intervista ad Oliviero Toscani.

Un’intervista molto interessante in cui il fotografo esprime chiaramente le proprie idee in merito all’arte, alla creatività, alla fotografia, alla tecnica ed alla tecnologia.
L’intervista dura un’ora ma, secondo me, vale la pena ascoltarla interamente e poi ognuno tragga le proprie conclusioni … buone riflessioni 😉

Un libro di un vecchio per insegnare ai giovani

Posted in Libri on 4 marzo 2009 by MarcoX

Con un po’ di ritardo pubblico la recensione di questo libro scritta da un’amica, Silvia Pini, amante della fotografia, specialmente quella in bianco e nero.

il negativoIL NEGATIVO. Ansel Adams. Ed. Zanichelli
Un libro che consiglio a tutti. Anche se il digitale oramai ha preso il sopravvento.

Un libro di un grande maestro della fotografia.

Un libro che ci richiama al valore del bianco e nero, per me così difficile da rendere oggi con il digitale. 
Un libro di un vecchio per insegnare ai giovani (Ansel Adams nato il 20 febbraio 1902 a San Francisco, morto il 22 aprile 1984). 
Narrato in prima persona, semplice da leggere ma molto tecnico e didattico. 
Le due sue regole fondamentali sono chiaramente evinte: il sistema zonale e il concetto di Visualizzazione. Fin dai primi capitoli si capisce che la fotografia è un’arte per rappresentare la realtà. In quanto arte necessita di esercizio e disciplina, di tentativi, di errori e di miglioramenti. La fotografia è un sistema che ha il limite di rappresentare il tridimensionale in bidimensionale ma i colori, o la nostra scala di bianchi, grigi e neri ci consentono di andare ben oltre il tridimensionale reale. “essendo impossibile trasferire in una stampa fotografica l’intera gamma di luminosità (luminanze) della maggior parte dei soggetti, tutte le fotografie sono in una certa misura interpretazioni dei valori del soggetto originale.

Molta creatività della fotografia risiede nell’infinita gamma dei risultati che il fotografo può ottenere, a partire da una rappresentazione pressochè esatta… fino ad una sua interpretazione più libera… “. 
Un libro anche da guardare viste le numerose foto di Ansel Adams presenti e dalle quale sicuramente possiamo imparare e ricevere nuovi stimoli.
Un testo da avere, leggere e guardare. Uno stimolo per ritornare alla camera oscura.
Di lui anche “la Stampa” e “la Fotocamera” sempre editi da Zanichelli.

Pinhole: quando l’obsoleto diventa creativo

Posted in Tecnica with tags , , , , , , , on 18 dicembre 2008 by MarcoX

Navigando in rete ho trovato uno spunto molto interessante per fotografare con le moderne digitali come fossero delle vecchie camere oscure: niente diaframma ed obiettivo ma solo un piccolo foro da cui far passare la luce. Lavorando sui tempi di esposizione e  sulle dimensioni del foro è possibile ottenere risultati sorprendenti.

Per chi avesse voglia di approfondire l’argomento, consiglio prima una visita alla voce di wikipedia che riguarda la stenoscopia per poi continuare con il sito del fotografo ed artigiano (creatore per hobby di macchine stenoscopiche) Riccardo Gazzari.

Per vedere qualche realizzazione potete visitare alcuni gruppi dedicati su Flickr dai quali sono estrette le foto qui sotto:

Video: still life domestico

Posted in Illuminazione, Tecnica with tags , , , , , on 12 dicembre 2008 by MarcoX

Dalle statistiche di accesso del blog ho notato che molti di voi sono interessati allo still life; continuo allora a proporvi risorse interessanti che ho ritrovato in Rete.

Oggi vi propongo un video molto interessante che illustra come fotografare oggetti lucidi e trasparenti in modo semi-professionale, utilizzando un’unica fonte luminosa; chi si è già cimentato in questo tipo di fotografia saprà quant’è complesso gestirla … buona visione!

WPJA: i migliori fotografi di matrimonio

Posted in Web with tags , , , , , , on 11 dicembre 2008 by MarcoX

Esiste un’associazione denominata WPJA (Wedding PhotoJournalist Association) a cui aderiscono i migliori fotografi matrimonialisti professionisti mondiali al fine di raggiungere l’eccellenza nell’ambito specifico. Tra i migliori fotografi italiani è segnalato Carlo Carletti, toscano di Firenze, ma tutti gli associati meritano una visione degli scatti.

E’ possibile aderire all’associazione pagando 300 USD l’anno ma soprattutto rispettando degli standard richiesti in merito al sito web, contenuto delle immagini, qualità delle immagini, qualità tecniche/creative, informazione ed etica.

Questa associazione mette a disposizione dei soci e non solo la propria rivista on line ed un sito dedicato alla cooperazione per il miglioramento creativo.

Buona visione

 

Photo by Meg Baisden / Florida

TENTH PLACE: Photo by Meg Baisden / Florida

Video: backstage Ninja

Posted in Fotografi with tags , , , , , , , on 10 dicembre 2008 by MarcoX

Chase Jarvis, fotografo di Seattle di fama internazionale, che personalmente ammiro moltissimo, condivide un interessante video del backstage di un suo servizio fotografico a tema Ninja. Al termine del filmato sono presenti alcune delle foto realizzate.

Questo è il primo di una serie di video di questo fotografo che vi proporrò nelle prossime settimane per approfondire il lavoro di art director che si cela dietro ogni servizio fotografico.

Buona visione! 

Fotografi: Thomas Reichart

Posted in Fotografi with tags , , , , on 3 dicembre 2008 by MarcoX

 

il fotografo dellEtna

Credo sia doveroso scrivere questo post per il fotografo che ieri ha perso la vita sull’Etna mentre stava vivendo le proprie passioni di fotografo, viaggiatore ed alpinista.

 

NICOLOSI (CATANIA) – E’ stato trovato morto il fotografo tedesco di 32 anni Thomas Reichart, originario di Stoccarda, che era disperso da sabato pomeriggio sull’Etna. Il suo corpo è stato trovato dai soccorritori nella zona Ornitos del vulcano, a quota 2.780 metri.


Reichart sarebbe precipipato scivolando su una lastra di ghiaccio, schiantandosi dopo contro una parete lavica. Thomas Reichart viveva a Sindelfingen, a 15 chilometri da Stoccarda. Laureato in Biochimica nell’Università della città tedesca, amava viaggiare e documentare i suoi viaggi – aveva visitato 13 Paesi del mondo in tre continenti – con centinaia di fotografie e video, che pubbicava nel suo sito Internet. Aveva la passione per i vulcani ma anche per le immersioni subacquee e la maratona.

Era stato più volte sull’Etna e a Vulcano. Alle operazioni di ricerca hanno partecipato la guardia di finanza, la marina militare, il corpo forestale regionale, le guide dell’Etna e il corpo nazionale soccorso alpino e speleogico del Cai.” (fonte ANSA)

Potete vedere le sue foto su flickr.